via creativa

VIA CREATIVA

La generatività e l’individuazione

 

La disciplina spirituale fondamentale della tradizione del creato decisamente non è l’ascetismo, ma è lo sviluppo estetico. La bellezza, e il nostro ruolo nella co-creazione della bellezza, sta al cuore del viaggio spirituale. Durante il terzo sentiero apprendiamo che cosa voleva dire Eckhart quando si esprimeva così: “Noi siamo eredi del tremendo potere creativo di Dio” (…) Generare significa entrare nell’ambito del Creatore, nell’opera di co-creazione, in quanto aiutiamo la natura e la storia a portare avanti la creatività dell’universo.

MATTHEW FOX, La spiritualità del creato, pp. 44-45.

__________________________________________________________________________

 

kids-art

Il caos è un preludio alla creatività. Dobbiamo imparare, come fa ogni artista, a vivere con il caos e anzi a danzare con esso mentre lo ascoltiamo e cerchiamo di costruire un qualche ordine. Gli artisti lottano con caos, lo decompongono, lo decostruiscono, e poi costruiscono a partire da esso. Accettare la sfida di convertire il caos in una qualche specie di ordine, rispettandone i tempi, senza spingere oltre a ciò che è possibile, ovvero combinare la santa pazienza con la santa impazienza, questo è il ruolo dell’artista. Ed è il ruolo di ciascuno di noi all’inizio del ventunesimo secolo perché tutti siamo chiamati a essere artisti a modo nostro. Da bambini lo eravamo. Dobbiamo metterci a studiare il caos che c’è attorno a noi per farne qualcosa di bello, qualcosa di sostenibile, qualcosa che rimanga.

Matthew Fox, Creatività, p.

_______________________________________________________________________

La creatività non riguarda il dipingere un’immagine o produrre un oggetto, ma riguarda la lotta con i demoni e gli angeli che abitano la nostra psiche, osando dare loro un nome e mettendoli in uno spazio in cui possono respirare e noi possiamo guardarli. Questo processo attraverso cui ascoltiamo le nostre immagini e le portiamo alla luce ci permette di abbracciare i nostri “nemici” (cioè il lato ombra di noi stessi), ma anche le nostre visioni e i nostri sogni più grandi.

MATTHEW FOX, La spiritualità del creato, p. 44.

continua a leggere: via transformativa

torna alle quattro viae

Un sito sulla teologia di Matthew Fox

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookies maggiori informazioni

Questo sito è sviluppato su piattaforma WordPress e di conseguenza utilizza i cookies al fine di migliorare la navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si presta il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più: http://codex.wordpress.org/WordPress_Cookies

Chiudi