Verona 31 maggio – 2 giugno 2019

dalla Rabbia alla creAzione

Trasformare la nostra indignazione in forza creativa per il cambiamento sociale

Seminario esperienziale 

Il profeta sa fidarsi della sua rabbia, della sua coscienza etica, della sua reazione forte di fronte a ciò che è intollerabile. E sa modellare la sua ira per far emergere delle possibilità creative.
                         ~ Matthew Fox

Il profeta ricicla la rabbia rendendola energia trasformativa di autoespressione e di Nuova Creazione.
                    ~ Matthew Fox

Siamo spettatori, spesso passivi, di tragedie umane e devastazioni ambientali che ci scuotono nel profondo e fanno ribollire in noi il magma della rabbia: un’energia potente che a volte non sappiamo come incanalare e portare a immettere nuova vitalità, capacità di visione e creatività nelle nostre comunità sociali. 

In questo seminario, attraverso pratiche della Spiritualità del Creato e della Comunicazione Nonviolenta, ci fideremo della nostra indignazione, ascoltandone il potente grido di Vita e di Giustizia, così che le sue scintille possano contribuire accendere il fuoco di una nuova Umanità.

INFORMAZIONI SU ISCRIZIONI E COSTI

PROGRAMMA DETTAGLIATO

Venerdì 31 maggio

  • 18.00 arrivi e sistemazione
  • 18.30 cerchio di benvenuto
  • 19.30 cena
  • 21.00 visione film

Sabato 1 giugno

  • 7.30 meditazione silenziosa
  • 8.00 colazione
  • 9.00 insegnamento: “Dal mistico amante al profeta guerriero”
  • 10.30 pausa
  • 11.00 pratiche di via positiva in natura: “Ri-radicarsi: lasciarsi nutrire dalla bellezza del creato”
  • 13.00 pranzo
  • 15.30 pratiche di espressione corporea e artistica della rabbia: “Ritrovare il potere in
    noi e riportarlo alla luce… la rabbia come benedizione, una delle sorgenti della nostra forza”
  • 17.30 pausa
  • 18.00 ripresa del film: “Solo chi mantiene viva l’indignazione e la ribellione rifugge dalla piaga del conformismo di massa”
  • 19.30 cena
  • 21.30 rito: “Gesù entrò nel tempio e rovesciò i tavoli e le sedie…” (Matteo 21,12)

Domenica 2 giugno

  • 7.30 meditazione silenziosa
  • 8.00 colazione
  • 9.00 arte come meditazione: “La più profonda risposta al vittimismo è la creatività”
  • 10.00 pausa
  • 10.30 pratiche di Comunicazione Nonviolenta: “La rabbia come diritto: come esprimere questa energia di vita”
  • 13.00 pranzo
  • 14.30 cerchio di condivisione finale
  • 16.00 saluti e danze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.