Matthew Fox

fox-occupy

MATTHEW FOX è entrato nell’ordine domenicano nel 1960, ha compiuto gli studi teologici a Chicago e a Duboque (Iowa), e ha conseguito il dottorato di ricerca in teologia spirituale a Parigi (Istitute Catholique de Paris) sotto la guida di Louis Cognet e Marie-Dominique Chenu. Impegnato a studiare il rapporto tra cultura e spiritualità e da sempre interessato al misticismo che emerge spontaneamente negli esseri umani dalla relazione con il mondo naturale, Fox si è distinto per il recupero della tradizione della “spiritualità del creato” presente nella Bibbia, nel cristianesimo delle origini e nella spiritualità medievale. Nel 1977 ha fondato il suo “Istituto per la Spiritualità del Creato”, che ha operato prima a Chicago e poi a Oakland (California) e che è stato all’avanguardia nella ridefinizione di una spiritualità contemporanea per l’Occidente, specialmente attraverso l’uso dell’arte come forma di meditazione. Negli anni ’80, l’unione di misticismo e profezia predicata da Fox lo hanno condotto molto vicino alla teologia della liberazione e alla teologia femminista. Nel 1983 è iniziato il monitoraggio esplicito della sua opera da parte della Congregazione per la Dottrina della Fede, presieduta dal card. Ratzinger. Nel 1988 il conflitto con Roma divenne pubblico con una lettera aperta di Fox a Ratzinger, definito “il cardinale inquisitore dei nostri tempi” dal titolo: “Non è forse la Chiesa Cattolica una famiglia disfunzionale?” che fu pubblicata in prima pagina dal National Catholic Reporter. Nel 1993 le continue pressioni vaticane ottennero l’espulsione di Fox dall’ordine domenicano. Nel 1994 Fox venne ricevuto come prete nella Chiesa Episcopale (Comunione Anglicana) a San Francisco. Da questo momento in poi, Matthew Fox si è dedicato con energia al rinnovamento delle forme rituali in modo che esse rispecchino le esigenze profonde della psiche contemporanea e, al contempo, riportino in auge modalità espressive pre-moderne come ad esempio la danza. Negli ultimi vent’anni, il suo “ecumenismo profondo”, che fa del dialogo interreligioso una possibilità aperta a tutti e non un percorso puramente intellettuale, è diventato anch’esso un elemento integrale della sua opera teologica. Fox è autore di più di 30 libri tradotti in 15 lingue (dal 2011 anche in italiano). Instancabile conferenziere in tutto il mondo, Fox si dedica con passione alla cura di corsi e laboratori dove insegna la spiritualità del creato. In Italia, l’équipe della spiritualità del creato opera sotto la sua supervisione dal 2013.

L’AUTOBIOGRAFIA DI MATTHEW FOX E’ STATA PUBBLICATA RECENTEMENTE IN ITALIANO PRESSO GARZANTI

 

Un sito sulla teologia di Matthew Fox

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookies maggiori informazioni

Questo sito è sviluppato su piattaforma WordPress e di conseguenza utilizza i cookies al fine di migliorare la navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si presta il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più: http://codex.wordpress.org/WordPress_Cookies

Chiudi