Tutti gli articoli di Gianluigi

Trieste 14 ottobre 2017

Giornata di Spiritualità del Creato

a Trieste

Sabato 14 ottobre, ore 9.30-17.00

via San Lazzaro, 19*

Questa è una giornata di presentazione della spiritualità del creato secondo il pensiero del teologo Matthew Fox  e dedicata a chi è incuriosito da questo modo di comprendere la vita individuale e cosmica, l'esperienza religiosa e poetica, la prassi sociale e  l'impegno politico.
La giornata sarà costituita da momenti di insegnamento e momenti di laboratorio, con ampio spazio per il confronto. Percorreremo le quattro viae della spiritualità del creato seguendo il filo rosso della fiducia con l'aiuto di Gianluigi Gugliermetto, dell'équipe italiana.

Il costo dell'intera giornata è 30 Euro

(disoccupati e studenti 20 Euro).

Pagamento in contanti in loco.

LA GIORNATA INIZIA PUNTUALMENTE ALLE ORE 9:30 E FINISCE PUNTUALMENTE ALLE ORE 17:00. Dalle ore 12.30 alle ore 14.30 pausa pranzo (ci sono diverse possibilità per pranzare nel quartiere centrale di Trieste dove si svolge l'incontro)

*L'incontro si svolgerà nella sala della comunità luterana di Trieste, che si trova in via San Lazzaro 19, non nella chiesa luterana (dove si tengono solitamente i culti).

Chi intende partecipare è pregato di iscriversi in anticipo per consentire la programmazione dell'evento  scrivendo a info@spiritualitadelcreato.it

Milano 18 marzo 2017

Giornata di Spiritualità del Creato

a Milano

Sabato 18 marzo, ore 9.30-16.30

piazzale Nizza, 5 (presso il Sat Nam Yoga Centre)

Questa giornata presenta la spiritualità del creato in pratica permettendo anche di conoscersi tra le persone che vivono a Milano e dintorni e sono interessate al pensiero di Matthew Fox. Chi si avvicina per la prima volta alla spiritualità del creato è più che benvenuto!

Percorreremo le quattro viae della spiritualità del creato seguendo il filo rosso della fiducia con l’aiuto di Gianluigi Gugliermetto, dell’équipe italiana.

Il costo dell’intera giornata è 40 Euro (di cui 10 per l’ospitalità del Sat Nam Yoga Centre) ; disoccupati e studenti pagano invece soltanto 20 Euro. Pagamento in contanti in loco

Chi intende partecipare è pregato di iscriversi in anticipo per consentire la programmazione dell’evento info@spiritualitadelcreato.it

Gargnano (Brescia), 28 aprile – 1 maggio 2017

Assaporare la vita per trasformare il mondo

La Comunicazione Nonviolenta e la Spiritualità del Creato come strumenti di cambiamento sociale.

Seminario esperienziale

Venere dormiente, opera di Giorgione (ca. 1510)

 

Nel libro “Preghiera” Matthew Fox unisce l’aspetto mistico e contemplativo all’esigenza rivoluzionaria e profetica. Più siamo radicati nella nostra esperienza umana, più diventiamo “mistici guerrieri” ossia al contempo esseri spirituali e profetici. Anche Marshall B. Rosenberg, nella sua proposta di Comunicazione Nonviolenta, evidenza l’importanza di nutrirsi della bellezza del mondo per poi utilizzare questa energia in un processo di cambiamento sociale che si muove verso la giustizia. In questo seminario utilizzeremo e integreremo le due proposte per apprendere come sviluppare in noi l’atteggiamento mistico che solo può nutrirci e trasformare l’indignazione di fronte alle ingiustizie in azione concreta di trasformazione della nostra società.

Che cosa succede in un seminario esperienziale di spiritualità del creato? E chi lo conduce? Clicca qui e qui.

Marc Chagall, Campo di grano in estate

Programma:

Venerdì 28 aprile

20:30 accoglienza

21:00 – 22:30 La Comunicazione Nonviolenta (CNV) come spiritualità pratica

Sabato 29 aprile

7:30 meditazione (facoltativa)

8:00 – 9:00 colazione

9:00 La Spiritualità del Creato e la CNV

10:00 L’assaporamento e la gratitudine (via positiva)

12:30 pranzo

16:00 – 18:00 La gratitudine e il gioco

20:00 cena

21:00 – 22:30 Passare oltre l’ostacolo -1- (via negativa)

Domenica 31 aprile

7:30 meditazione (facoltativa)

8:00 -9:00 colazione

9:00 Passare oltre l’ostacolo -2- (via creativa)

11:00 La compassione in pratica (via transformativa)

12:30 pranzo

15:30 – 19:30 Pratiche di CNV

20:00 cena

21:00 serata libera o film (da decidere)

Lunedì 1 maggio

7:30 Meditazione (facoltativa)

8:00-9:00 colazione

9:00 -10:30 Studio collettivo su nonviolenza e compassione

11:00 Celebrazione

12:30 pranzo

14:00 assemblea dell’Associazione Spiritualità del Creato

_________________________________________________________

INFORMAZIONI PRATICHE:

Il seminario “Assaporare la vita per trasformare il mondo” verrà condotto dall’équipe italiana della spiritualità del creato,  dalle ore 20:30 di venerdì 28 aprile alle ore 14:00 di lunedì 1 maggio 2017 presso il  Centre Européen de Rencontre et de Ressourcement a Gargnano, sulla sponda bresciana del lago di Garda.

veduta dalla terrazza del centro di incontri a Gargnano (BS)

Il seminario è concepito come un insieme organico e per questo motivo normalmente è necessario essere presenti a tutte le attività; chi però non potesse arrivare per le ore 20:30 di venerdì 28 aprile è pregato di contattarci.

La quota di partecipazione al seminario è di 150 Euro, a cui vanno aggiunti i costi del vitto, alloggio e uso della struttura (tre notti;  cinque pasti: sabato pranzo e cena, domenica pranzo e cena, lunedì pranzo; N.B. la cena del venerdì non è inclusa)  per 160 Euro (totale complessivo 310 Euro); è disponibile un numero limitato di camere singole senza sovrapprezzo.  Per chi vive in zona e non usufruisce dell’alloggio il costo per i cinque pasti e uso struttura è di 70 Euro (complessivamente dunque 150+70=220 Euro).

Per le iscrizioni e ogni richiesta, scrivete a info@spiritualitadelcreato.it

CI SONO ANCORA 2 POSTI DISPONIBILI

Per chi arriva con i mezzi pubblici, questa è la pagina degli orari degli autobus da Desenzano e da Brescia ORARI BUS LAGO DI GARDA oppure si può fare una ricerca su www.arriva.it

La nostra “filosofia” sul rapporto tra denaro e spiritualità si trova qui. L’enfasi è sul far perdere al denaro il suo ruolo di potere e la sua funzione di dominio, in modo da favorire un dare e ricevere reciproco.

NOVITÀ: nonostante il seminario sia rivolto agli adulti,  saremo felici di organizzare per i vostri bimbi giochi e attività. Per poter usufruire di questa possibilità è necessario scriverci al più presto.

FONDO “BORSE DI STUDIO” – Tramite la generosità di alcuni soci, abbiamo istituito un piccolo fondo per aiutare a venire ai seminari le persone che hanno difficoltà a pagarli per intero. Se volete contribuire a mantenere attiva questa possibilità, potete fare un versamento bancario specificando la causale. Se volete fare richiesta di utilizzo di questo fondo, fatelo presente nella vostra richiesta di iscrizione. Le comunicazioni riguardo a questo fondo e al suo utilizzo rimarranno riservate.

Nota: L’Associazione Spiritualità del Creato è stata istituita per fini culturali e quindi è stata registrata presso l’Agenzia delle Entrate scegliendo una formula che permetta di evitare l’onere dell’IVA e altre spese aggiuntive per la tenuta del bilancio. La normativa richiede che le attività di un’associazione di questo tipo siano rivolte in misura prevalente ai soci.  in ogni caso, nessuno rimane automaticamente escluso se non diventa socio. Rimaniamo a disposizione per qualsiasi chiarimento sullo statuto e le attività dell’Associazione. La quota associativa regolare 2017 è fissata a 10 Euro (sostenitrice 30 Euro).

Verona, 31 marzo – 2 aprile 2017

Gesù storico e Cristo Cosmico
nella Spiritualità del Creato

seminario esperienziale

 

QUESTO SEMINARIO è STATO DISDETTO!

 

Cristo Cosmico
Cristo crea il mondo – Cappella Palatina, Palermo, XII secolo

Questo seminario esplorerà che cosa si può sapere, dal punto di vista strettamente storico, di Gesù di Nazareth e della dottrina del Cristo Cosmico (I-II secolo), per passare poi a chiederci che senso possano avere per la spiritualità umana, 2000 anni più tardi, sia gli insegnamenti originali di Gesù sia le idee sul Cristo Cosmico che erano centrali in alcune delle comunità che si riferivano al Nazareno. Continua a leggere…

Mattie (Torino), 3-5 marzo 2017

La resurrezione della carne
e la sessualità dello spirito

Seminario esperienziale

Mattie (TO) 3-5 marzo 2017

La resurrezione della carne – affresco di Luca Signorelli (particolare) – Duomo di Orvieto

La ricerca spirituale contemporanea non può prescindere dalla corporeità e dalla sessualità, e questo significa anche confrontarsi con il maschile e il femminile come “situazioni” in cui ci troviamo a vivere e a pensare. Ma è davvero rilevante, per la ricerca spirituale, l’essere donne oppure uomini? E che differenza fa scegliere delle metafore femminili o maschili per parlare del divino? Queste domande, che sono al centro della riflessione teologica femminista, vengono complicate oggi dall’emersione di identità fluide che criticano il binarismo di genere (maschio/femmina). In che senso, dunque, la nostra appartenenza a un “genere” segna il nostro percorso spirituale? E, più in generale, in che senso il nostro corpo è al centro della nostra spiritualità?

In questo seminario esploreremo:

  • l’alleanza della spiritualità del creato con la riflessione teologica femminista (il cerchio, la terrestrità, la corporeità, il Dio madre)
  • le dimensioni simboliche archetipiche che ci abitano e che sono culturalmente attribuite al maschile o al femminile
  • in che senso il desiderio che ci costituisce e le relazioni profonde che intrecciamo sono realtà “spirituali”

L’anima ama il corpo – Meister Eckhart

Dio è voluttuoso e delizioso – Meister Eckhart


INFORMAZIONI PRATICHE:

Il seminario “La resurrezione della carne e la sessualità dello spirito” verrà condotto dall’équipe italiana della spiritualità del creato,  dalle ore 19:00 del 3 marzo alle ore 17:00 del 5 marzo 2017 in Val di Susa presso il Mulino di Mattie in via Giordani 52 a Mattie (TO).  Il luogo è raggiungibile in auto oppure arrivando alla stazione ferroviaria di Bussoleno (vi veniamo a prendere!) http://www.mulinomattie.it/come-raggiungerci/

 

Il seminario è concepito come un insieme organico e per questo motivo normalmente è necessario essere presenti a tutte le attività; chi però non potesse arrivare per la cena di venerdì 3 marzo è pregato di contattarci.

La quota di partecipazione al seminario è di 130 Euro, a cui vanno aggiunti:

130 Euro per vitto e alloggio  (totale 260 Euro)

Non è prevista maggiorazione per le camere singole, ma sono poche e verranno assegnate ai primi richiedenti. Chi non pernotta ottiene una riduzione del prezzo.  Per altre facilitazioni vedi sotto “BORSE DI STUDIO”

La nostra “filosofia” sul rapporto tra denaro e spiritualità si trova qui. L’enfasi è sul far perdere al denaro il suo ruolo di potere e la sua funzione di dominio, in modo da favorire un dare e ricevere reciproco.

Per le iscrizioni e ogni altra richiesta, scrivete a info@spiritualitadelcreato.it

QUESTO SEMINARIO è CONFERMATO. SIETE PREGATI DI CONCRETIZZARE LE VOSTRE INTENZIONI DI ISCRIZIONE IN TEMPI BREVISSIMI. 

FONDO “BORSE DI STUDIO” – Tramite la generosità di alcuni soci, abbiamo istituito un piccolo fondo per aiutare a venire ai seminari le persone che hanno difficoltà a pagarli per intero. Se volete contribuire a mantenere attiva questa possibilità, potete fare un versamento bancario specificando la causale. Se volete fare richiesta di utilizzo di questo fondo, fatelo presente nella vostra richiesta di iscrizione. Le comunicazioni riguardo a questo fondo e al suo utilizzo rimarranno riservate.

Nota: L’Associazione Spiritualità del Creato è stata istituita per fini culturali e quindi è stata registrata presso l’Agenzia delle Entrate scegliendo una formula che permetta di evitare l’onere dell’IVA e altre spese aggiuntive per la tenuta del bilancio. La normativa richiede che le attività di un’associazione di questo tipo siano rivolte in misura prevalente ai soci.  in ogni caso, nessuno rimane automaticamente escluso se non diventa socio. Rimaniamo a disposizione per qualsiasi chiarimento sullo statuto e le attività dell’Associazione. La quota associativa regolare 2017 è fissata a 10 Euro (sostenitrice 30 Euro).

Intervista a Matthew Fox – 30/07/2016

Tratto da: Adista Notizie n° 28 del 30/07/2016

ROMA-ADISTA. Il teologo statunitense Matthew Fox è molto noto in Italia per il suo libro In principio era la gioia (Fazi, 2011), dal cui successo editoriale è scaturita anche un’associazione culturale che si dedica a diffonderne il pensiero (www.spiritualitadelcreato.it). Dopo altri volumi pubblicati sempre presso Fazi, nel corso degli ultimi anni l’Associazione Spiritualità del Creato ha sponsorizzato la pubblicazione di diverse traduzioni delle sue opere che, tralasciando gli aspetti già noti del suo pensiero, presentassero la ricchezza della sua proposta spirituale a partire dalla sua prima opera (Preghiera: una risposta radicale all’esistenza, Gabrielli 2014). Dopo Compassione: spiritualità e giustizia sociale (Claudiana, 2014) è stata la volta dell’autobiografia, pubblicata l’anno scorso presso Garzanti. A settembre apparirà un nuovo libro, molto breve e sintetico, ma di grande profondità, dal titolo La spiritualità del Creato: manuale di mistica ribelle (Gabrielli Editori). Vi anticipiamo l’intervista che Fox ha concesso a Gianluigi Gugliermetto, pastore anglicano e fondatore dell’Associazione Spiritualità del Creato, e che costituirà la postfazione del volume.  Continua a leggere…

Che cos’è la Spiritualità del Creato

 

matthew-fox-bannerNel 1967, Matthew Fox era un giovane domenicano che giungeva a Parigi dagli Stati Uniti per studiare all’Institute Catholique. Era sua intenzione investigare la storia della spiritualità cristiana in vista di una rivitalizzazione della spiritualità stessa che la mettesse in contatto profondo sia con le sue radici bibliche sia con la cultura occidentale contemporanea, che proprio in quegli anni stava attraversando un grande momento di crisi e di speranza. La domanda che il giovane Fox si poneva più ardentemente era se fosse possibile riconciliare la sete di giustizia che si esprimeva nel marxismo e nei movimenti del ’68 con il misticismo, cioè con l’esperienza profonda della preghiera e della presenza di Dio. Con largo anticipo sulla distinzione tra religione e spiritualità che oggi è diventata corrente (e, in un certo senso, anche problematica), Fox era convinto che il rifiuto della religione che si stava affermando presso la generazione dei giovani suoi contemporanei non comportasse anche un rifiuto della spiritualità, anzi poteva rappresentare l’occasione di una purificazione delle strutture religiose in direzione della nascita di una spiritualità nuova. Continua a leggere…